Come diventare famiglia affidataria

Possono diventare famiglie affidatarie le persone, singole o coppie, con o senza figli, sposate o conviventi, senza alcun vincolo di età, istruzione, o reddito.
I requisiti essenziali di una famiglia affidataria sono:

  •  la disponibilità a creare uno spazio nella propria vita e nella propria casa per accogliere un'altra persona;
  • la capacità di accompagnare per un tratto di strada più o meno lungo un bambino o un ragazzo, aiutandolo a sviluppare le sue potenzialità e valorizzando le sue risorse;
  • la consapevolezza della presenza e dell'importanza della famiglia d'origine nella vita del bambino. Compito importante è appunto quello di curare e mantenere i rapporti con la famiglia d'origine affinché si possa favorire il reinserimento del minore;
  • la flessibilità al cambiamento;
  • l'apertura alla collaborazione con gli operatori dei Servizi.

La famiglia affidataria ha l'importante compito di assicurare al bambino il mantenimento, l'educazione, l'istruzione e le relazioni affettive, rispondendo ai suoi bisogni e accompagnandolo lungo questo impegnativo percorso.
Le famiglie che vogliono intraprendere l'esperienza dell'affido familiare avranno la possibilità partecipare ad incontri informativi e formativi di gruppo, al fine di conoscere meglio le diverse forme di affido e di avvicinarsi a questo percorso.
Al termine degli incontri, sono previsti alcuni colloqui, singoli o di coppia, e una visita domiciliare con l'assistente sociale e lo psicologo, che hanno lo scopo di:

  • conoscere la composizione del nucleo familiare (età dei componenti, attività lavorativa, abitazione...), del nucleo parentale e del contesto socio-ambientale in cui il minore potrebbe essere inserito;
  • conoscere ed approfondire gli aspetti individuali e le caratteristiche essenziali delle relazioni familiari e delle motivazioni all'affidamento familiare;
  • stabilire le caratteristiche del bambino che potrebbe essere proposto per l'affidamento familiare.

Al termine dell'istruttoria, la famiglia o la singola persona saranno inserite nella anagrafe delle famiglie affidatarie, in attesa di una proposta di accoglienza di un bambino ritenuta opportuna dagli operatori.
Collegamento dal punto di vista della famiglia che si offre per l'affido è bene

Appunti per un affido ben fatto