I protagonisti dell'affido familiare

L'affidamento familiare è un percorso che coinvolge a vari livelli molti soggetti che devono affrontare diversi compiti:

il bambino in affido familiare, il cui nucleo di appartenenza sta vivendo situazioni di instabilità, che ha sperimentato un periodo più o meno lungo di vita in una comunità, e che viene accolto da una nuova famiglia. Deve essere ascoltato informato e preparato prima di procedere con l'affidamento familiare e ha il diritto di mantenere i rapporti con la propria famiglia naturale durante il percorso e con la famiglia accogliente al termine dell'affido (qualora non vi siano controindicazioni), così che possa costruire una doppia appartenenza. Collegamento dal punto di vista del minore è bene
La famiglia d'origine, che a causa delle difficoltà che sta affrontando appare impossibilitata a prendersi cura del minore e che sarà accompagnata nel recupero delle dimensioni carenti della propria funzione genitoriale. Deve essere informata e coinvolta attivamente in tutte le fasi del progetto. Collegamento dal punto di vista della famiglia d'origine è bene
La famiglia affidataria, che a seguito di un percorso di riflessione e una valutazione psico-sociale, risulta in grado di accogliere un minore in difficoltà, esercitando una cura responsabile e rispondendo ai bisogni del bambino. Deve essere coinvolta nelle varie fasi del progetto di affido familiare, ed essere accompagnata dalle varie figure professionali lungo tutto il percorso, specialmente nei momenti più critici. Collegamento dal punto di vista della famiglia affidataria è bene
I Servizi Territoriali, che rilevano eventuali situazioni di rischio del minore, formulano un progetto mirato con obiettivi a medio e lungo termine e seguono l'andamento del percorso, accompagnando il bambino, la famiglia naturale e la famiglia affidataria durante tutto il periodo dell'affido.
I Servizi Affidi, che contribuiscono a creare una cultura dell'affido familiare e a diffondere la conoscenza delle problematiche che intende affrontare, la tipologia degli interventi che vengono realizzati e le modalità di funzionamento dei servizi competenti, attuando iniziative di sensibilizzazione e promozione volte al reperimento di famiglie disponibili all'affido.
Il partner educativo, un professionista che affianca la famiglia affidataria, accompagnandola durante tutto il percorso e offrendole sostegno nei vari momenti e dopo la chiusura dell'affido.
L'Autorità Giudiziaria, che emette un decreto di affido familiare ad una specifica famiglia prescrivendo al Servizio suddetto l'obbligo del sostegno e della vigilanza.

Appunti per un affido ben fatto